About Site Specific

Site Specific

ENG
Site Specific is an independent group based in Scicli (Sicily, Italy), a city included in the UNESCO World Heritage Cities Programme, and focuses on research and experimentation in contemporary art. It originates from a collective of artists and professionals aiming at creating projects and achieving common goals through arts; they are a group of people moved by the urge for a cultural renovation. Site Specific is a dynamic entity that interacts with heterogeneous spaces and create a comprehensive ‘cultural performance’ that transforms Scicli in a living theatre and a place where creativity may ‘live and exists’. Site Specific is constantly opening possibilities and building new relations with other national and international art organisations, groups, and both public and private institutions, and strongly denying any compromise that may undermine its core values. Site Specific projects and research activities are regulated by the cultural association Pass/o; its founder and creative director is the artist Sasha Vinci.


ITA
SITE SPECIFIC è una realtà indipendente che si esprime attraverso la ricerca e la sperimentazione delle arti contemporanee. Si sviluppa per volontà di un collettivo di artisti e professionisti che avvertono l’urgenza di un rinnovamento culturale per raggiungere attraverso l'arte obiettivi comuni.
SITE SPECIFIC offre spazio concreto all'immaginazione, esprime il piacere di diffondere l'arte contemporanea, la cultura e le tradizioni, oltre gli schemi sociali, attraverso idee, parole, immagini e progetti che creano un confronto sincero con il pubblico. È una realtà dinamica che interagisce con spazi differenti per dar vita ad una singolare "performance culturale" che trasforma Scicli in un Teatro Vivo, in un luogo in cui l'arte può "abitare ed esistere". La creatività invade la polis, le piazze, le vie urbane, i palazzi nobiliari, le abitazioni private, le chiese monumentali custodi di memorie storiche, diventano spazi aperti in cui l’arte contemporanea innesca un processo di trasformazione e le persone di differenti status si incontrano per animare un dibattito critico che aggiunge valore alla vita.
Il collettivo SITE SPECIFIC nato nella città di Scicli, riconosciuta Patrimonio Unesco, promuove nuove possibilità di dialogo e relazioni con altre realtà nazionali e internazionali; attiva collaborazioni con enti pubblici e privati, evitando di accettare compromessi che possano alterare i valori della sua costituzione.
I progetti e le diverse attività di ricerca di SITE SPECIFIC sono regolarizzate dall'Associazione Culturale Pass/o. L'ideatore e fondatore di SITE SPECIFIC è l'artista e direttore creativo Sasha Vinci.

Il collettivo di SITE SPECIFIC sperimenta modelli organizzativi per promuovere la cultura dell'arte contemporanea, facendosi fautrice di nuove produzioni e della loro diffusione, rivolgendosi ad un pubblico nelle sue diverse fasce socio culturali e generazionali, mediante un’offerta complessa di servizi e una fitta trama di relazioni che trovano organicità e coordinamento nelle loro forti interconnessioni.
Ogni progetto ha uno scopo ben preciso: risvegliare la curiosità, invogliare ad una maggiore attenzione verso le nuove espressioni che vivono il presente, per incidere nella struttura sociale ed economica delle città, incrementando la visibilità del territorio. Nel corso degli anni, i progetti promossi dal collettivo hanno valorizzato l’immenso patrimonio artistico, storico, culturale ed intellettuale di Scicli, attivando proficue collaborazioni con partner nazionali ed internazionali.

La particolarità di SITE SPECIFIC consiste nell'individuare degli spazi nascosti fra le trame del tessuto urbano o extraurbano. Solitamente la scelta ricade in luoghi spesso chiusi al pubblico da tempo immemore, che attendono di rivivere e rivelarsi alla società grazie al potere di trasformazione dell'arte.
Nei diversi anni di attività SITE SPECIFIC ha avviato un rapporto di fiducia e proficua collaborazione con le istituzioni pubbliche, organizzando eventi culturali in spazi che appartengono al Bene Comune.
Un ruolo rilevante nella promozione e nella diffusione dell'arte lo ricoprono anche soggetti privati e imprenditori lungimiranti che si appassionano alle iniziative promosse, e spesso si rivolgono al collettivo concedendo la gestione di beni appartenenti al patrimonio di famiglia.
La qualità fondamentale del collettivo è di esaltare il valore dei rapporti umani, creando legami autentici e sinceri con le persone. Il cerchio vizioso dell'arte si dissolve, quello che era uno spazio vissuto esclusivamente da professionisti ed esperti, diventa un'agorà aperta al confronto, in cui arte e pubblico si incontrano e si comprendono, suggellando una comunione di intenti.